• Mexall Progress

DL frodi: quali novità?

Il 12 Novembre il governo ha applicato il DL Frodi, il quale ha introdotto molte novità circa la gestione delle pratiche ecobonus. Vediamole insieme...



Con l'ultima versione del disegno di legge di Bilancio 2022 sono state introdotte molte novità interessanti circa eco e sisma bonus ordinari e superbonus 110%.

Di seguito le novità più importanti:


1) Per quanto saranno validi?

Vi è stata la conferma sia per il superbonus 110% che per gli altri bonus ordinari; nello specifico:

Ecobonus: Confermato per le spese sostenute nel 2022/2023/2024.

Superbonus: confermato per le spese sostenute nel 2022/2023/2024/2025.

2) A quanto ammonteranno le detrazioni?

Per i bonus ordinari le detrazioni saranno del 50%.

Il Superbonus 110% invece riceve la proroga ma con scadenze differenti in base alle condizioni:

  • termine ultimo 31 dicembre 2023 per i condomini, per i quali l’agevolazione è prevista nella misura ridotta del 70% nel 2024 e del 60% nel 2025.

  • fino al 30 giugno 2022 per le case indipendenti con proroga al 31 dicembre 2022 solo per chi abbia depositato la Comunicazione inizio lavori entro il 30 settembre 2021;

  • fino al 31 dicembre 2023 per Iacp e assimilati (ivi comprese le cooperative), purché entro il 30 giugno 2022 risulti effettuato il 60% dei lavori.

3) Rimarrà lo sconto in fattura e la cessione del credito?

A differenza di quanto trapelato inizialmente sono confermati sia la cessione del credito che lo sconto in fattura.

4) Il visto di conformità è stato esteso?

Si, il DL Frodi estende da subito l’obbligo del visto di conformità anche in caso di opzione per la cessione del credito/sconto in fattura relativa alle detrazioni fiscali per lavori edilizi di cui al comma 2 dell’articolo 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

Ovvero agevolazioni fiscali per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di efficienza energetica, di rischio sismico, di realizzazione di impianti fotovoltaici, di colonnine di ricarica e di abbattimento delle barriere architettoniche (Bonus ordinari).

5) Chi può fornire il visto di conformità?

Il visto di conformità viene rilasciato da:

  • iscritti negli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei periti commerciali e dei consulenti del lavoro;

  • i soggetti iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub-categoria tributi, in possesso di diploma;

  • dal responsabile dell’assistenza fiscale dei centri costituiti dai soggetti di cui all’articolo 32, comma 1, lettere a), b) e c).

6) Sono stati rafforzati i controlli per gli ecobonus?

Si, l’Agenzia delle entrate potrà sospendere, fino a trenta giorni, l’efficacia delle comunicazioni delle cessioni, anche successive alla prima, e delle opzioni che presentano profili di rischio, ai fini del controllo preventivo della correttezza delle operazioni. Il comma 1, inoltre, circoscrive l’ambito di individuazione dei profili di rischio utilizzabili dall’Agenzia delle entrate ai fini del controllo preventivo.

L’attuazione, anche progressiva, della procedura di controllo preventivo è demandata a uno o più provvedimenti attuativi del direttore dell’Agenzia delle entrate.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti