• Mexall Progress

Differenza di classi tra le porte blindate

Ogni prodotto ha le sue differenze.

Tra i prodotti con molte differenze rientrano senza dubbio anche le porte blindate, a cui differenza si evince soprattutto tra le diverse classi antieffrazione.

Vediamole insieme...


La normativa di riferimento per la definizione delle classi di appartenenza per le porte blindate è la Uni En 1627-1639 la quale riconosce sei classi di resistenza per le porte blindate:

  • Porte blindate classe 1: questa porta possiede un grado di sicurezza irrisorio. È' in grado di resistere ad un malintenzionato che usa solo la forza fisica per entrare.

  • Porte blindate classe 2: questa porta è in grado di resistere al tentativo di intrusione da parte di malintenzionati occasionali e provvisti di un’attrezzatura semplice

  • Porta blindata classe 3: è in grado di resistere a tentatici di intrusione da parte di ladri professionisti che si avvalgono di utilizzano attrezzi specifici per lo scasso. Adatta alla protezione di appartamenti signorili o comunque con molti beni di valore.

  • Porte blindate classe 4: riesce a resistere a tentativi di effrazione da parte di ladri organizzati che operano con strumenti affilati come accette, seghe ecc. Pensate per la protezione di abitazioni unifamiliari o abitazioni situate in zone a basso traffico.

  • Porte blindate classe 5: è in grado di resistere tentativi di scasso da parte di bande organizzate. È adatta per luoghi con beni di rilevante valore come le banche.

  • Porta blindata classe 6: è in grado di resistere ad attacchi con attrezzi elettrici ad elevata potenza e materiale esplosivo. Utilizzata di solito in zone militari.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti