• Mexall Progress

Infissi a taglio freddo ed infissi a taglio termico: le differenze

Spesso quando si va in showroom per acquistare degli infissi ci si sente dire "questi infissi sono a taglio termico", ma cosa vuol dire esattamente "infissi a taglio termico"?

Scopriamolo insieme...


Partiamo dal principio; tutti i materiali sono conduttori di calore, adesso vi sono alcuni materiali come il legno, che sono dei cattivi conduttori, in quanto non permettono la dispersione del calore, ed altri come l'alluminio (e la maggior parte dei metalli), che sono degli ottimi conduttori, in quanto di natura permettono un'ampia dispersione di calore.


Inizialmente gli infissi in alluminio erano tutti a "taglio freddo", in quanto ancora non si era sviluppato un modo per evitare che vi fosse questa dispersione di calore tra l'esterno e l'interno.

Con il passare del tempo e con lo sviluppo di sempre più tecnologie si è arrivato alla creazione degli infissi a taglio termico, i quali non permettono questa dispersione di calore.

In che modo si evita la dispersione?

Negli anni si è capito che l'unico modo per raggiungere il risultato sperato era interrompere questa dispersione di calore inserendo un materiale isolante nell' infisso, il quale avrebbe permesso all'infisso stesso di non perdere calore.

Il materiale isolante individuato nella maggior parte dei casi è una barretta di poliammide, la quale non permette alla parte interna ed esterna dell'infisso di incontrarsi e quindi di trasmettere calore.


Ovviamente per le abitazioni è d'obbligo utilizzare infissi a taglio termico, sia per legge in quanto esclusivamente con un infisso a taglio termico si possono raggiungere i valori richiesti per le zone climatiche in Italia, sia per abitabilità della casa, in quanto solo con un infisso a taglio termico si riesce ad isolare realmente l'abitazione.


Scorri il nostro catalogo cliccando sul tasto in basso per scoprire le nostre serie a taglio termico MX.




19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti