• Mexall Progress

Porte tagliafuoco senza marcatura CE?

Nonostante la legge obbligatorietà della marcatura CE sia stata approvata da due anni, ad oggi è ancora frequente l’installazione di porte tagliafuoco esterne dotate della vecchia targhetta dell’omologazione ministeriale e prive di marcatura CE. Cosa fare in questi casi?


Nonostante la marcatura CE delle porte tagliafuoco esterne sia obbligatoria da ben due anni ormai da oltre due anni, capita ancora oggi di trovare porte di recentissima installazione, poste con tutta evidenza all’esterno, dotate di targhetta di omologazione ministeriale e non di marcatura CE.

Il punto è che queste targhette riportano la dicitura REI (non più utilizzabile per le porte tagliafuoco esterne) e sono state provate secondo la vecchia normativa UNI 9723.

Cosa fare in questi casi? la soluzione è una rimozione e sostituzione con prodotti marcati CE.

Certo, il costo di una porta taglia fuoco non è irrisorio e si può ben immaginare la reazione quando viene imposta la rimozione della porta.

Ovviamente la responsabilità non è del cliente finale, il quale probabilmente è ignaro della normativa sulla porta che sta installando, bensì del costruttore, il quale dovrebbe essere a conoscenza dei dettagli del prodotto che sta vendendo ed installando.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti