top of page
  • Immagine del redattoreElisa Prete

A quanti anni di esposizione corrispondono 1000 h di test in nebbia salina acetica?

In Mexall Progress verniciamo da oltre 40 anni e più volte ci è stata posta o ci siamo posti questa domanda. A te è mai capitato di cercare una tabella di corrispondenza tra le h del test in nebbia salina acetica e la durata nella vita reale del manufatto verniciato?

Se si di seguito ti spieghiamo perché non esiste tabella e non esiste corrispondenza valida.



Il test in nebbia salina estremizza le condizioni di esposizione del prodotto verniciato ad eventi atmosferici particolarmente aggressivi, i prodotti devono superare il test resistendo a queste condizioni senza subire deterioramenti.

In particolare non devono esserci bolle di grado superiore al valore 2 (S2) della norma ISO 4628‐2. Si ammette un sollevamento di massimo 16 mm2 per ogni 10 cm di intaglio, in ogni caso dette alterazioni non possono penetrare oltre 4 mm dai bordi di suddetto intaglio.


Non sarà quindi possibile pubblicizzare un prodotto dicendo che resisterà 10 anni alla ruggine, ma si potrà dire che supera per esempio le 500 ore di nebbia salina, rispetto a un prodotto della concorrenza che è invece garantito solo per 250 ore.


Anche la norma ASTM B117 Standard Practice for Operating Salt Spray (Fog) Apparatus, la norma americana della nebbia salina, precisa che non possono essere messi in correlazione diversi sistemi di invecchiamento, perché ogni sistema crea delle condizioni diverse sul rivestimento. Quindi con un invecchiamento in nebbia salina si creeranno determinate condizioni che saranno diverse dalle condizioni che si creano in un ambiente per rispetto a un ambiente y. Tutto questo perché le reazioni chimiche e la formazione di film protettivi, varia notevolmente al variare delle condizioni incontrate.


I nostri prodotti verniciati mensilmente sono testati in nebbia salina e superano le 1000 h.

Questo ci consente di suggerire il loro uso anche in esposizione particolarmente gravose come in prossimità del mare. Per mantenere le loro proprietà di resistenza i manufatti devono essere regolarmente trattati anche durante le operazioni di taglio e di assemblaggio, in particolare per proteggere gli angoli di taglio si consiglia l'uso di sigillanti per il ripristino di superfici di alluminio graffiato meccanicamente, con abrasioni, tagli, etc. Quindi è particolarmente indicato per la protezione di infissi in alluminio nei punti di taglio e/o di assemblaggio od in qualsiasi punto in cui la protezione è venuta a mancare per operazioni di abrasione meccanica. La protezione dei tagli in lavorazione è fondamentale per evitare il verificarsi della corrosione filiforme nel tempo.


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page