top of page
  • Immagine del redattoreMexall Progress

Bonus 75% per eliminazione delle barriere architettoniche

Aggiornamento: 29 set 2023

Non hai ancora deciso se usufruire del bonus 75% per la tua ristrutturazione? di seguito alcune delle risposte alle principali domande per usufruire del bonus.


Da qualche mese in Mexall stiamo studiando e informando i nostri clienti sul bonus 75% ottenibile per spese in ristrutturazione che eliminano le barriere architettoniche.


Hai ancora dei dubbi? di seguito proviamo a farti un elenco di domande e risposte.


1 - A quale norma fa riferimento?


Per essere sicuri di rientrare nel bonus sfoglia la norma di riferimento:

In riferimento ai parametri da rispettare per il superamento delle barriere architettoniche si considera il Decreto Ministeriale n° 236 del 14/06/1989 “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica e sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche”


2 - Quali codici deve indicare il commercialista per poter detrarre in 5 anni?


Per quanto concerne le detrazioni del 75% si fa riferimento alla seguente direttiva:

RISOLUZIONE N. 19/E del 2 maggio 2023


Detrazioni pari al 75% delle spese per acquisto di sistemi per l'eliminazione delle barriere architettoniche.


Valido anche con sconto in fattura o cessione del credito oppure detraibile in 5 annualità.


Inviare la comunicazione all'agenzia delle entrate utilizzando questi codici:

“7710” denominato “CESSIONE CREDITO - ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE art. 119-ter DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020– OPZIONI DAL 01/04/2023”;

“7740” denominato “SCONTO - ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE art. 119-ter DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020 - OPZIONI DAL 01/04/2023”.

“7773” denominato “ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE art. 119-ter DL n. 34/2020 – art. 121 DL n. 34/2020 – FRUIZIONE IN DIECI RATE – art. 9, c. 4, DL n. 176/2022”


"Valido anche con sconto in fattura o cessione del credito oppure detraibile in 5 annualità".

3 - Quando scade?


Prevista inizialmente solo per l’anno 2022, l’agevolazione è stata poi prorogata al 31 dicembre 2025 dalla legge n. 197/2022 (legge di bilancio 2023).


4 - Rientrano anche zanzariere e persiane?


Possiamo ragionevolmente concludere, sempre con prudenza, che anche le spese per le motorizzazioni di oscuranti e serramenti, per le schermature solari e i cancelli, sono agevolabili sotto il bonus 75%.


5 - Sarà necessario redigere la pratica ENEA?


La legislazione attuale non prevede la redazione della pratica ENEA in relazione alle pratiche di Bonus Barriere Architettoniche 75%.


6 - Limiti Uw da rispettare? Quelli applicati per il bonus ristrutturazione o per l'ecobonus?


In ambito di BonusBarriereArchitettoniche75% è necessario rispettare delle limitazioni legate alla trasmittanza termica dei serramenti. Il documento di riferimento in materia è il Decreto Requisiti Minimi del 26/06/2015. Nello specifico si tratta della tabella 4, in corrispondenza della colonna con validità temporale a partire dal 2021. Tutto ciò fatta salva l’eventuale presenza di legislazione locale più restrittiva in materia.


7 - Visto e asseverazione nel bonus barriere architettoniche 75%


Con riferimento al bonus barriere architettoniche 75%:

  • se goduto come detrazione in dichiarazione redditi, NON servono visto e asseverazione

  • laddove si opta per lo sconto in fattura o cessione del credito, servono visto ed asseverazione, tranne il caso in cui i lavori sono in edilizia libera oppure di importo complessivo non superiore a 10.000 euro.

8 - L'Iva è al 4%?


Per gli interventi finalizzati al superamento o all'abbattimento delle barriere architettoniche è prevista l’applicazione dell’aliquota Iva del 4%.


9 - Chi può usufruire del bonus?


Il bonus barriere spetta a: persone fisiche, compresi esercenti di arti e professioni. enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale. società semplici e associazioni tra professionisti.


10 - Quali sono i limiti di spesa?


Per completezza informativa, ricordiamo anche che il bonus ristrutturazione 75% può applicarsi su un limite massimo di spesa pari a:


  • 50.000 euro, per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno

  • 40.000 euro, moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari

  • 30.000 euro, moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

.

Conclusioni


L'elenco sopra non è esaustivo e per questo vi invitiamo a contattarci per maggiori informazioni per usufruire del bonus barriere architettoniche.


60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page