• Mexall Progress

Bonus ristrutturazione ed ecobonus: quali valori rispettare?

Sono sempre più i clienti finali che chiedono ai serramentisti di sostituire gli infissi utilizzando lo sconto in fattura associato ad un "bonus".

Il problema però è che spesso s'ignora che vi sono più bonus che possono essere utilizzati per la sostituzione degli infissi a seconda della situazione.

Nello specifico possiamo utilizzare o il bonus ristrutturazione o l'ecobonus, i quali presentano tra le altre un importante differenza riguardante i valori da rispettare per la sostituzione degli infissi.

Quindi che differenza vi è tra i due bonus? Ed il serramentista che valori deve rispettare per la trasmittanza termica?

Scopriamolo insieme...


Cosa cambia tra i due bonus?


Sebbene molto simili bonus ristrutturazione ed ecobonus sono due interventi profondamente diversi, per platea di persone che ne possono usufruire, per prassi burocratica e per valori da rispettare (nel caso degli infissi).


Bonus ristrutturazione: Il bonus ristrutturazione permette di detrarre per la ristrutturazione degli edifici fino ad una cifra massima ed unica di 96mila euro detraibili in 10 rate annuali.

Possono accedere al bonus ristrutturazione esclusivamente i privati ed inoltre è possibile utilizzarlo solo per immobili residenziali.


Ecobonus: La prima particolarità dell ecobonus è che il limite massimo per la detrazione varia a seconda dell'intervento effettuato, infatti avremo un limite massimo detraibile pari a:


- 100.000€ per gli interventi di riqualificazione energetica

- 60.000€ per gli interventi sull'involucro dell'edificio (ricordi questa cifra chi deve sostituire gli infissi).

- 30.000 euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, ovvero installazione di impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia

- 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari utili alla produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

Altra particolarità è che all'ecobonus non può accedere solo il privato cittadino ma anche i contribuenti che conseguono reddito d'impresa.

Anche questo può essere detratto in 10 anni.


E i valori degli infissi?

Adesso viene il bello, nel caso in cui si debbano sostituire gli infissi per interventi riconducibili all'ecobonus, si dovrà seguire il Decreto Interministeriale Requisiti Tecnici valido per superbonus ed ecobonus, valido dal 6/10/2020.

Nel caso in cui invece si dovranno sostituire infissi per interventi riconducibili al bonus ristrutturazione si dovrà seguire il Decreto Interministeriale Requisiti Minimi coni nuovi valori validi dal 01/01/2021.

Tutto chiaro?

Per essere più precisi ci si può aiutare con la tabella creata dagli amici del sito www.guidafinestra.it, con i valori divisi per bonus e visibile al link Finestre comprensive di infissi: da gennaio nuove trasmittanze - Guidafinestra




46 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti